top of page

La Connessione Nascosta tra Psoriasi e Sindrome Metabolica: Implicazioni Cruciali per la Salute Cardiovascolare


La psoriasi è ben nota come una condizione della pelle che provoca macchie rosse, squamose e pruriginose. Tuttavia, recenti studi hanno dimostrato che questa malattia è molto più di una semplice patologia cutanea. La psoriasi è infatti una malattia infiammatoria sistemica che può avere ripercussioni su vari aspetti della salute, inclusa la salute cardiovascolare. In particolare, la sindrome metabolica (MetS) è una delle comorbidità più frequenti nei pazienti con psoriasi e rappresenta un importante fattore di rischio per le malattie cardiovascolari (CVD).


Cos'è la Sindrome Metabolica?

La sindrome metabolica è un insieme di condizioni che aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2. Queste condizioni includono:

  • Obesità addominale (circonferenza vita superiore a 102 cm negli uomini e 88 cm nelle donne)

  • Alti livelli di trigliceridi (≥150 mg/dL)

  • Bassi livelli di colesterolo HDL (<40 mg/dL negli uomini e <50 mg/dL nelle donne)

  • Ipertensione (pressione sanguigna ≥130/85 mm Hg)

  • Alti livelli di glucosio a digiuno (≥110 mg/dL)


La Connessione tra Psoriasi e Sindrome Metabolica

Studi epidemiologici hanno dimostrato una prevalenza più alta della sindrome metabolica tra i pazienti con psoriasi rispetto alla popolazione generale. Questa associazione è indipendente dall'età e dal sesso e sembra essere correlata alla gravità della psoriasi: pazienti con psoriasi più grave mostrano un rischio maggiore di sviluppare la sindrome metabolica.


Meccanismi Patogenetici Condivisi

La ricerca ha identificato diversi meccanismi infiammatori e genetici condivisi tra psoriasi e sindrome metabolica. Un asse immunitario centrale in entrambe le condizioni è l'asse IL-23/Th17, che promuove l'infiammazione sistemica. Le citochine pro-infiammatorie prodotte da questo asse non solo contribuiscono alla formazione delle placche psoriasiche ma anche allo sviluppo di condizioni metaboliche e cardiovascolari.


Implicazioni per la Salute Cardiovascolare

I pazienti con psoriasi hanno un rischio aumentato di eventi cardiovascolari come infarto miocardico e malattia ischemica del cuore. La gravità della psoriasi è stata associata con l'infiammazione vascolare e la formazione di placche aterosclerotiche, suggerendo che la gestione efficace della psoriasi potrebbe avere benefici significativi per la salute cardiaca.

Trattamenti Biologici e Rischio Cardiovascolare

Trattamenti biologici mirati, che riducono l'infiammazione sistemica, possono anche ridurre il rischio di malattie cardiovascolari nei pazienti con psoriasi. Studi di imaging hanno dimostrato che i pazienti trattati con agenti biologici, come gli inibitori del TNF-alfa e gli inibitori dell'IL-17, mostrano una riduzione dell'infiammazione vascolare e delle dimensioni delle placche aterosclerotiche.


Conclusioni

La connessione tra psoriasi e sindrome metabolica sottolinea l'importanza di un approccio integrato nella gestione della psoriasi. Gli screening sistematici per la sindrome metabolica nei pazienti con psoriasi sono essenziali per identificare e gestire tempestivamente i rischi cardiovascolari. Trattamenti mirati che riducono l'infiammazione possono offrire benefici non solo per la pelle, ma anche per la salute cardiovascolare complessiva.


Fonte Psoriasis and metabolic syndrome: implications for the management and treatment of psoriasis J.J. Wu,1,* A. Kavanaugh,2 M.G. Lebwohl,3 R. Gniadecki,4 J.F. Merola5








63 views0 comments

Comentarios


STUDIO MEDICO

bottom of page