top of page

Rubrica 100 e più domande sulla Psoriasi: "Domanda 1. Cos'è la Psoriasi ?"

La psoriasi è una malattia della pelle cronica e permanente caratterizzata da pelle con squame bianche, rossore, gonfiore e prurito o dolore. Si manifesta senza un innesco o preavviso nella maggior parte delle persone tra i 10 e i 30 anni e la sua gravità aumenta e diminuisce per tutta la vita. La psoriasi non è quasi mai fatale, ma può causare un notevole disagio, sfigurazione e disabilità per chi ne soffre. Può anche essere associata a una forma distruttiva di artrite.



Anche se il nome psoriasi non è stato introdotto per molti anni, la descrizione della psoriasi e gli effetti benefici della luce solare (che può alleviare la psoriasi) sono stati notati nel mondo greco antico. Riferimenti a questa malattia della pelle si trovano negli scritti del medico greco Ippocrate, vissuto dal 460 al 377 a.C. Il dermatologo inglese Robert Willan, vissuto dal 1757 al 1812, fu il primo a riconoscere la psoriasi come una malattia indipendente. Descrisse le placche squamose della psoriasi come "lebbra dei greci," una malattia attiva e grave simile alla "psora leprosa," anche se non c'è alcun collegamento tra psoriasi e lebbra.


Nel 1841, Ferdinand Hebra, un dermatologo viennese che lavorava dagli appunti del dottor Willan, fu il primo a usare la parola "psoriasi" per descrivere la malattia. Il dottor Hebra descrisse per primo il quadro clinico della psoriasi che è utilizzato oggi. Le associazioni ereditarie nella psoriasi erano già state stabilite a quel tempo.

La parola psoriasi deriva dal greco "psora," che significa prurito o eruzione cutanea, e "-iasis," un suffisso che indica una condizione caratterizzata o prodotta da prurito o eruzione cutanea.


Nel corso dell'ultimo secolo, i medici hanno considerato la psoriasi come una malattia della differenziazione cutanea (il modo in cui la pelle forma strati completi) e hanno sviluppato terapie contro le squame e lo spessore. La ricerca recente sulla malattia e sulla terapia punta verso una causa immunitaria per lo spessore, il rossore e la desquamazione della psoriasi. Il sistema immunitario, quando è iperattivo nella pelle, sembra causare cambiamenti nella differenziazione cutanea che portano a desquamazione e ispessimento. Questa nuova comprensione della disfunzione immunitaria nella psoriasi ha portato a terapie mirate per la malattia.


Una descrizione formale della psoriasi, sviluppata da esperti di psoriasi presso l'American Academy of Dermatology, è "una malattia cutanea cronica caratterizzata classicamente da aree ispessite, rosse e coperte di squame argentate." Nella pelle psoriasica (pelle alterata dalla psoriasi), le placche diventano rosse, ispessite o squamose e possono essere pruriginose o dolorose. Le caratteristiche di una placca cutanea tipica dipendono dal tipo di psoriasi e dalla posizione corporea colpita. La psoriasi colpisce frequentemente gomiti, ginocchia, cuoio capelluto e tronco. Può comunque apparire anche su mani e piedi, bocca, pieghe cutanee o genitali.


Confrontata con altre malattie comuni della pelle, come l'eczema, la psoriasi mostra meno gonfiore o essudazione e una squama bianca, secca e lucida. Altre malattie della pelle che possono sembrare simili alla psoriasi includono la dermatite seborroica, la pityriasis rosea, il lichen planus e le forme cutanee del lupus.



Alcune caratteristiche della psoriasi sono state storicamente utilizzate per diagnosticare la malattia. Questi segni possono essere visibili, soprattutto nella psoriasi non trattata. Il segno di Auspitz è positivo quando la pelle sanguina in punti dopo aver rimosso un pezzo di squama dalla pelle. Un segno di Auspitz positivo è considerato caratteristico per la psoriasi perché non si verifica dopo aver rimosso squame da altre malattie della pelle. L'anello di Woronoff è visibile come un anello di pelle attorno ai bordi di una placca psoriasica, quando la pelle circostante non colpita diventa di un colore più chiaro rispetto al resto della pelle non colpita.


Alcuni tipi di psoriasi appaiono diversi dalla descrizione classica. Altre varietà includono la psoriasi inversa (che colpisce le pieghe cutanee), la psoriasi guttata (in piccole macchie su tutto il corpo), la psoriasi palmo-plantare (sulle mani e sui piedi), la psoriasi eritrodermica (dove tutto il corpo può diventare rosso) e la psoriasi pustolosa (con pustole sterili, non infette). Queste varietà di psoriasi sono causate dagli stessi processi ma appaiono come forme distinte della malattia. Poiché le loro posizioni e il loro aspetto sono diversi, possono richiedere trattamenti diversi per un controllo efficace.



Fonte 100 Questions & Answers About Psoriasis, Second Edition

203 views0 comments

Comments


STUDIO MEDICO

bottom of page